Fu durante lo sviluppo del nuovo processo di stampaggio delle calotte e del rivestimento a densità multipla che Mitch si rese conto del valore dei dettagli che, se combinati, miglioravano la performance molto più di quanto previsto.  Oggi nessun dettaglio è ignorato o dato per scontato, infatti tutti giocano un ruolo importante in un qualcosa di più grande.

 Con una calotta migliorata e il nuovo rivestimento a densità multipla, Arai intendeva dimostrare i propri sforzi facendo indossare i propri caschi ai piloti durante le gare su pista. Divenne presto chiaro che, anche se non esisteva alcun piano, stavano andando nella direzione giusta.  La protezione dei piloti aumentò e Arai guadagnò velocemente la reputazione di miglior casco.  Una volta che il mercato giapponese fu dominato da Arai, l’attenzione si spostò sull’America e, come in Giappone, i motociclisti erano attratti dal concetto di una migliore protezione. Dopo aver convinto una minoranza, proprio come avvenne in Giappone, non ci volle molto perché si diffondesse la notizia che Arai produceva un casco migliore. Presto, Arai arrivò sulla scena del motomondiale, indossato da piloti in tutto il mondo, registrando vittorie in ogni gara. L’obiettivo di Mitch era stato raggiunto: la Società che portava il nome della sua famiglia era diventata famosa per la produzione dei caschi n. 1 al mondo.

 

TESTATI SU PISTA

Freddie Spencer è stato uno dei primi e più importanti ambasciatori del marchio Arai nel Motomondale.

© 2017 Arai Helmet (Europe) B.V. - Arai Helmet Italy official website. • Legal & PrivacyContactPressDealers

 

The Arai limited Warranty and after-sales services are offered exclusively to customers in possession of Arai helmets sold through an authorized Arai retailer. Any Arai helmet offered for sale by a non-authorized dealer (particularly over the Internet) may be counterfeit or may be stolen or defective. Therefore Arai declines all responsibility.